Pubblicato il

Non lavorate alla cieca!

Ecco il valore dei nostri prodotti, per voi e per le vostre clienti!

Buona lettura!

Come sono fatti i gel NSI

La spina dorsale della chimica del gel è l’oligomero uretano acrilato

Nella formulazione dei materiali curati con i raggi UV, gli oligomeri uretani acrilati offrono elevata durezza e resistenza ai graffi. Gli stessi uretani acrilati usati nella tecnologia delle unghie sono anche usati nei rivestimenti trasparenti delle automobili, nelle piste da bowling e nei pavimenti delle palestre in quanto sono molto resistenti ad abrasioni, schegge e graffi.

 

La scelta dei materiali grezzi

Partire con dei materiali grezzi di qualità è essenziale quando si crea un nuovo prodotto per le unghie. In questo caso, dobbiamo iniziare con un oligomero di base di qualità. NSI ha adottato delle specifiche(ovvero standard e criteri che il prodotto deve avere per essere considerato accettabile per l’uso) quando acquista gli oligomeri. Queste specifiche sono verificate da un Certificato di Analisi, fatto dai distributori dei materiali grezzi, che conferma i risultati dei test fatti per ogni specifico materiale.

 

Dopo aver scelto l’oligomero di base, sono necessari degli additivi che danno al gel caratteristiche uniche esclusive di NSI. Alcuni esempi di additivi sono i Monomeri Dimetacrilati, diluenti, e materiali sensibili alla luce. L’aggiunta di questi materiali può influire sulla chiarezza/purezza del gel, sul tempo polimerizzazione nella lampada uv/led, etc.

 

Inoltre, NSI ha adottato delle specifiche anche per gli additivi scelti. Un importante fattore da considerare è la purezza dell’additivo. I materiali grezzi chimici non sono mai puri al 100%, il che significa che al loro interno sono presenti tracce di altri materiali chimici.. I distributori di materiali testano la purezza e offrono diversi prodotti con diverse percentuali di impurità.

La purezza, o il grado, di un prodotto può essere meglio visualizzato usando il grafico qui in basso. In questo esempio, il materiale grezzo dovrebbe essere composto da due ingredienti principali. Questo primo grafico mostra un campione di un materiale puro al 99%. Le due colonne più lunghe rappresentano gli ingredienti principali, mentre le colonne più piccole rappresentano le tracce di ingredienti che sono presenti nel materiale (le impurità). Queste tracce di ingredienti aggiuntivi sono così piccole che le proprietà dei materiali non sono condizionate da queste impurità. Il secondo grafico mostra lo stesso prodotto chimico (composto dagli stessi due ingredienti principali) che però non si trova allo stesso livello di purezza. Ci sono più tracce di impurità in percentuali più alte.

Immagine-art.2 Immagine-art.1

Più la percentuale di purezza delle materie prime è alta, più si innalza la qualità del prodotto.
NSI acquista i materiali grezzi al più alto livello di purezza.

Testare la Formula

Una volta che i materiali grezzi sono stati scelti, i laboratori di NSI possono produrre la formulazione desiderata. Questa formulazione deve essere testata per verificare diverse qualità tra le quali:

  • Viscosità
  • Durezza
  • Resistenza ai graffi
  • Lucentezza
  • Sensibilità alla luce per assicurare la giusta qualità

 

Dopo che la formulazione è stata testata, essa viene ottimizzata per ottenere il miglior risultato. L’ottimizzazione di una formula consiste nel cambiare/aggiungere diluenti (quindi additivi). Ad esempio, l’utilizzo di diversi tipi di monomeri nella formula di un gel può condizionare la viscosità, la lavorabilità, la lucentezza e l’adesione del prodotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *