Pubblicato il

SMALTI SEMIPERMANENTI! ecco l’intervista che abbiamo lasciato a nail pro

1         –  Quali sono i consigli e i problemi relativi all’applicazione dei semipermanenti.

Innanzitutto è  doveroso specificare che in commercio ci sono diversi prodotti che vengono chiamati “smalti semipermanenti” ma che in realtà sono a tutti gli effetti gel . Un prodotto per poter essere uno smalto semipermanente deve rispondere a 3 requisiti fondamentali: deve sciogliersi senza problemi, non richiede l’utilizzo del primer e non lega con l’unghia naturale, come nel caso della ricostruzione, ma semplicemente vi si appoggia sopra, come nel caso del comune smalto da manicure.

Detto questo il primo consiglio che possiamo quindi offrire  per l’applicazione del semipermanente è quello di accertarsi che il prodotto utilizzato sia di qualità garantita.

Altro consiglio è quello di effettuare un “peeling” delicato dell’unghia naturale prima dell’applicazione, in questa fase è importante non utilizzare lime di grana inferiore ai 200 #. Dopo aver quindi opacizzato l’unghia si può passare alla disinfezione e alla disidratazione di questa tramite l’utilizzo di prodotti appositi quale ad esempio Nail Pure Plus di NSI Trebosi. Questi due semplici passaggi  garantiscono  un’ottima tenuta del prodotto nel tempo, oltre ad assicurare alla cliente il  trattamento igienico più corretto.

 

2         – Quali sono i consigli per una perfetta e sicura rimozione dei semipermanenti?

Uno dei vantaggi dello smalto semipermanente è sicuramente quello della sua facile rimozione in scioglimento tramite un adeguato remover.  Consigliamo  questa tipologia di rimozione in quanto non è invasiva, soprattutto rispetto alla rimozione mediante limatura. Una scorretta rimozione infatti può portare a un notevole indebolimento dell’unghia naturale.
Il vantaggio della rimozione mediante scioglimento è inoltre quello di poter essere effettuata in vari modi, quali ad esempio i cappucci in lattice, singoli e monouso per ogni dito per le clienti più “irrequiete”. Queste non dovranno più preoccuparsi di rimanere ferme durante questa fase di posa, bensì potranno consultare una rivista, usare il telefono, scrivere mail etc.

Se invece siete sempre in lotta contro il tempo potete decidere di sciogliere lo smalto semipermanente con il metodo “ bagno maria”, ossia utilizzando le comode bacinelle Trebosi a doppio fondo, dove l’acqua calda nello scomparto inferiore velocizzerà l’azione di scioglimento del remover.  In entrambi i casi, la rimozione mediante scioglimento è sempre la soluzione più veloce, pratica e sicura.

 

3         –Che tipo di cliente chiede il semipermanente?
La cliente che chiede il semipermanente è una cliente che non ama portare unghie troppo lunghe,  le  piace cambiare spesso colore o decoro e preferisce un metodo delicato,  veloce e non invasivo.

Soprattutto essa  ama avere le mani e i piedi in ordine … sempre!

 

4         – Ci sono casi in cui il semipermanente è sconsigliato?
Il semipermanente non essendo per nulla invasivo può essere utilizzato senza problemi su qualsiasi tipo di unghia. Anzi, in caso di unghia debole o particolarmente secca, lo consigliamo vivamente in quanto può dare sostegno all’unghia naturale  senza indebolirla in nessun modo.
Non bisogna assolutamente utilizzare lo smalto semipermanente quando ci si trova in presenza di infezioni (virali, batteriche o micotiche) o altre patologie dell’unghia in stato avanzato. Gli smalti semipermanenti, così come i gel o i semplici smalti da profumeria, posati sopra un unghia affetta da alcuni tipi di patologie, creano un ambiente ideale che favorisce un rapido sviluppo della patologia stessa.  In merito a questo argomento potremmo parlare a lungo ma siamo sicure che una brava operatrice abbia un’adeguata preparazione e competenza in materia.

5         – Quali altri servizi o trattamenti extra si possono proporre a una cliente che chiede il semipermanente?

Le clienti che chiedono il semipermanente, come detto prima, sono tendenzialmente clienti che amano avare unghie semplici ma anche una mano nel complesso sempre curata. Oltre al trattamento delle unghie di mani e piedi,  consigliamo sicuramente una manicure di base, un pedicure estetico che comprenda trattamenti con maschera, crema defaticante gambe,  scrub, trattamenti alla paraffina, sino ad arrivare ad un massaggio rilassante che favorisca nel contempo una miglior circolazione. Per le clienti più agée, consigliamo un trattamento antimacchia  per favorire un aspetto giovane e fresco.
Oltre ai trattamenti possiamo sicuramente proporre vari tipi di nail art! Alcuni smalti semipermanenti, come Polish Pro Trebosi NSI, ci permettono di creare bellissimi decori mediante l’applicazione di glitter, swarosky, foglia oro/argento, gel color, micropittura o tantissimo altro.

Dunque, perché non proporre alla cliente un decoro di grande effetto studiato proprio per lei … si legherà a voi e non vi lascerà più.

Buon lavoro ragazze e … divertitevi con i colori e con le vostre clienti.

L’importante è … metterci il cuore

 

 

Ornella Armati e Tiziana Bellini, Master International Educator Trebosi-NSI

Titolare dell’accademia Master Nails Italia a Desenzano del Garda e distributore esclusivo dei   prodotti Trebosi-NSI per Bergamo Brescia Mantova Verona

FB   Master Nails Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *